Archivio Storico Diocesano sezione di Velletri

Corso della Repubblica, 347
00049 Velletri (Roma)
Tel.  06 9630051+4  
archivio@diocesi.velletri-segni.it

AVVISO CHIUSURA ESTIVA:

Nei mesi di luglio – agosto l’Archivio Storico Diocesano sarà chiuso al pubblico.
Contatti per urgenze e/o esigenze particolari: archivio@diocesi.velletri-segni.it

Direttore: S.E. Mons. Stefano Russo

Referente Sezione di Velletri: Alessandra Petrelli  
cell. 349 5387645   petrelliale2@gmail.com

Collaboratore ricerche Sezione di Velletri: Tonino Parmeggiani antonio.parmeggiani@alice.it

L’Archivio è aperto agli studiosi nei giorni feriali di:

martedì, mercoledì, giovedì dalle ore 9.00 alle 13.00.

BeWeb | Velletri | Archivio storico diocesano

 

Chiusura estiva: luglio-agosto

Ingresso Archivio diocesano – Velletri


L’Archivio Storico Diocesano di Velletri è propriamente un archivio ecclesiastico, ubicato al piano terra del quattrocentesco palazzo vescovile costruito per volontà del cardinale d’Estouteville e vi si accede dal chiostro della Cattedrale.
L’Archivio nasce e si sviluppa come tale alla fine degli anni settanta del Novecento, grazie all’iniziativa dell’allora vescovo di Velletri mons. Dante Bernini. Con un nuovo statuto approvato dal vescovo mons. Vincenzo Apicella il 14 novembre 2010, l’Archivio assume la denominazione di Archivio Storico Diocesano di Velletri e raccoglie un patrimonio cospicuo di atti vescovili, capitolari e parrocchiali.

L’Archivio è ancora in fase di inventariazione e digitalizzazione attraverso il progetto ecclesiastico CEI-Ar  e si compone di quattro fondi: il Fondo Vescovile nel quale si raggruppano tutti gli atti cartacei e pergamenacei della curia, del vescovo, del cancelliere, della cattedrale di S. Clemente e delle parrocchie della diocesi a livello istituzionale, architettonico ed amministrativo; in questo fondo si possono consultare le Visite Pastorali di particolare importanza storico-artistica sullo stato delle chiese della città attraverso i secoli a partire dal 1594; da segnalare la serie dei Bullari che raccolgono i decreti vescovili e che comprendono gli anni dal 1595 al 1856.
Di particolare interesse storico-istituzionale è la serie dei Processetti Matrimoniali a partire dal 1609 che contengono documentazioni relative ai matrimoni; per quanto riguarda la parte istituzionale dell’Archivio, si evidenziano documentazioni relative agli istituti religiosi, alle confraternite, alle ordinazioni e al seminario vescovile.
Il Fondo Capitolare è il più antico tra quelli esistenti in Velletri e nel quale sono conservati 127 pezzi pergamenacei: è stata rinvenuta una pergamena del 946 con descrizione del territorio veliterno; tale fondo conserva tutti i registri di delibere e di amministrazione del Capitolo veliterno della Cattedrale. Il Fondo della Mensa Vescovile che riguarda la parte amministrativa della Mensa Vescovile.
In ultimo, ma non per importanza, c’è il Fondo dei registri parrocchiali, nel quale sono versati i registri di battesimi, cresime, matrimoni e morti delle parrocchie di Velletri e della parrocchia di Lariano; in questo fondo si presta particolare attenzione agli Stati delle Anime quale fonte per gli studi demografici, sociali, toponomastici e per le ricerche genealogiche.