Archivio Storico Diocesano sezione di Segni

c/o Seminario Vescovile,
Piazza S. Pietro, 3
00037 Segni
www.archivioinnocenzo.it  montefortino@tiscalinet.it

Direttore: mons. Vincenzo Apicella

Referente Sezione di Segni: Piero Capozi montefortino@tiscalinet.it

L’apertura agli utenti è bisettimanale:
il lunedì ed il mercoledì, dalle ore 9.30 alle ore 12.30.

BeWeb | Segni | Archivio storico diocesano

 

Chiusura estiva: luglio-agosto

Archivio Diocesano- sezione di Segni “Innocenzo III”

L’Archivio Storico “Innocenzo III” un archivio ecclesiastico della diocesi di Velletri-Segni in cui sono state riunite le carte degli archivi della Cancelleria Vescovile di Segni, del Capitolo della Cattedrale, del Seminario nonché i registri anteriori al XX secolo delle parrocchie del territorio. L’edificio che ospita l’archivio è quello del Seminario Vescovile di Segni, sorto nel XII secolo come palazzo apostolico sulle rovine dell’acropoli: vi abitarono, seppure per brevi periodi, oltre ad Eugenio III che lo fece costruire, anche Lucio III, Alessandro III e lo stesso Innocenzo III. Dopo varie vicissitudini fu adibito a seminario dal vescovo Ph. M. Ellis, cappellano dell’ultimo re cattolico d’Inghilterra Giacomo II Stuart, su espresso mandato di Clemente XI. Più particolarmente i locali dell’archivio occupano una parte dell’ala costruita nella prima metà del secolo XIX.
L’Archivio è operante dal 1998, dopo una profonda ristrutturazione, svolgendo una intensissima attività su due fronti: da un lato il lungo e difficile riordino dei documenti per la loro fruizione, dall’altro l’attività di promozione culturale. Quest’ultima si è realizzata con l’organizzazione in proprio di alcune mostre e la partecipazione ad altre tenutesi a Roma. A tutto ciò si è unita l’attività scientifica vera e propria, con ventisei pubblicazioni a firma dei curatori dell’archivio. L’Archivio ha dunque fatto in questi anni un lungo cammino, confermato, tra l’altro, da alcune importanti donazioni, quale il caso delle Religiose del SS.mo Sacramento con il loro archivio dei secc. XVIII-XX o di alcuni privati con preziosi documenti, manoscritti e opere d’arte di varie epoche, come il caso dello scultore Giuseppe Cherubini. Quale logica estensione della documentazione cartacea, nel 2004 fu costituito un archivio fotografico con un sofisticato software in grado di recepire le immagini di fotografie, cartoline, incisioni, ecc. relative al territorio lepino. In seguito, nell’ottobre 2007, gli eredi del card. Angelo Felici hanno donato all’Archivio la biblioteca personale del loro illustre congiunto, che consta complessivamente di circa 2.000 unità, tra volumi, opuscoli e fascicoli.
C’è stata anche la donazione del pronipote di Aminta Milani, archiatra di Pio XI, che ha lasciato all’Archivio preziosissimi documenti e reperti appartenuti al suo avo. Più recentemente nell’Archivio è avvenuta una importante scoperta scientifica, infatti  in un incunabolo del 1491, la Naturalis historia di Plinio il Vecchio, è stata rinvenuta una postilla che ha permesso una nuova datazione non solo per il ritrovamento del gruppo marmoreo del Laocoonte, ma anche per gli stessi Musei Vaticani, la cui nascita, da cinquecento anni, si fa decorrere da quella data. Il prof. Antonio Paolucci, direttore della prestigiosa istituzione, ha ritenuto che la cosa meritasse una conferenza, tenutasi infatti il 3 novembre 2016 nell’ambito de “I giovedì dei Musei Vaticani” ad opera dello stesso Paolucci, di Alfredo Serangeli e Luca Calenne, questi ultimi, rispettivamente, responsabile e storico dell’arte dell’Archivio storico diocesano di Segni.
Il testo sopra riportato è stato scritto dal Dott. Alfredo Serangeli, Direttore e Fondatore dell’Archivio storico Diocesano di Segni “Innocenzo III”, per oltre venti anni il quale, appena un mese dopo, il 14 settembre 2020, è venuto improvvisamente a mancare, con la costernazione ed il dolore di tutti coloro che lo hanno conosciuto come persona nonché di studioso.

Biblioteca Aminta Milani di Segni
c/o Seminario Vescovile,
Piazza S. Pietro, 3
00037 Segni
Tel. 069766794
www.archivioinnocenzo.it   archivio.innocenzo@diocesi.velletri-segni.it
Referente: Piero Capozi  montefortino@tiscalinet.it